Credit Medical Solutions

(+39) 031 4310852

96f69e90-c64c-47f1-a5c5-1dd67a21b268

 

Omnialex, in collaborazione con Consobionet – Consorzio Biomedicale per l’export – sarà a MEDICA 2015, la Fiera Internazionale della Medicina e della Tecnica Ospedaliera, che si terrà a Düsseldorf dal 16 al 19 novembre 2015.

MEDICA è il più grande evento al mondo per il settore medicale da più di 40 anni dove le aziende, i professionisti e tutte le realtà legate al settore medico si incontrano.

La fiera è strutturata per macrotemi e si rivolge a un pubblico vastissimo. Oltre alla fiera professionale sono diventati parte integrante della fiera anche le “Conferenze e Forum MEDICA”: il nuovo MEDICA Education Conference, il più grande forum interdisciplinare della Germania, la Conferenza per la sanità tedesca (la piattaforma di comunicazione più importante per i decision maker degli ospedali tedeschi), la European Healthcare Conference (EHC) che si svolge ogni due anni, la MEDICA Sport&Medicine Conference, la MEDICA Physio Conference e la Conferenza internazionale sulle catastrofi e di Medicina Militare (DiMiMED). Cinque forum e diverse mostre speciali su vari temi medico-tecnologico sono inoltre presenti nelle sale a corredo della fiera.

Omnialex, grazie alla partnership con Consobionet (di cui è ente sostenitore), presenzierà alla fiera come unica realtà del settore legale italiano in quanto specializzata nel recupero dei crediti per tutte le aziende che, direttamente o indirettamente, lavorano con il Sistema Sanitario Nazionale. Con un decennio di attività proficua alle spalle e la ventennale esperienza degli avvocati che collaborano con la nostra società, Omnialex è quindi la realtà più accreditata per partecipare a MEDICA: sarà presente allo stand condiviso di Consobionet per fornire tutte le informazioni sui propri servizi e sulle possibilità per le aziende che lavorano in Italia di continuare a fornire la Sanità anche nelle aree storicamente più problematiche.

Omnialex da anni partecipa ai maggiori eventi del settore – come ExpoSanità, MedTec, REHA Conference – per conoscere sempre più da vicino la realtà delle aziende del settore medico, quali sono le loro necessità e problematiche, in modo da fornire un servizio il più possibile puntuale e coerente con le esigenze richieste. 

Vi aspettiamo allo stand D 31 della Hall 6 per conoscervi e valutare con voi la possibilità di collaborare per il recupero dei vostri crediti sanitari. 

Collage foto per Mailchimp

image

A Medolla (MO) l’11 febbraio 2015, su iniziativa di Gaetano Passacqua, titolare di Medifly srl, è stato costituito ufficialmente con atto notarile Consobionet, il nuovo consorzio che riunisce alcune delle imprese più conosciute del biomedicale: in particolare dell’area denominata “polo biomedicale di Mirandola” ma anche di tutta Italia.

Omnialex partecipa al consorzio contribuendo a costituirlo in veste di ente sostenitore quale società leader nell’attività di recupero giudiziario del credito che le aziende del settore vantano nei confronti del Servizio Sanitario Nazionale.

La partecipazione di Omnialex a questo consorzio rientra tra gli obiettivi di Omnialex che vuole essere un vero partner non solo delle aziende ma anche dei consorzi e delle associazioni di rappresentanza offrendo, insieme al recupero giudiziale degli insoluti, anche un servizio di consulenza nella gestione del credito.

Riportiamo in allegato l’articolo apparso sulla Gazzetta di Modena riguardante la costituzione del consorzio.

 

Consobionet, il biomedicale fa rete

Nasce il consorzio di 18 imprese per promuovere i loro prodotti
11 febbraio 2015

MEDOLLA. Si è costituito ufficialmente, davanti ad un notaio e dei referenti delle ditte fondatrici, Consobionet, il nuovo consorzio che riunisce alcune delle imprese più conosciute del biomedicale. … Per continuare a leggere clicca qui sotto:

Consobionet, il biomedicale fa rete – Cronaca – Gazzetta di Modena

 

 

Gli avv.ti Francesco Maria Lino e Federico Lerro di Omnialex srl, sono stati invitati da Consobiomed (Consorzio del Biomedicale di Mirandola) a partecipare alla presentazione dei risultati di una ricerca sull’utilizzo di alcuni dispositivi medici in ambito aferesi, anestesia, cardiochirurgia  e dialisi.

Giovedì 12 giugno 2014, nella Sala Consigliare del Municipio provvisorio di Mirandola, i partecipanti al corso “Tecnologie biomedicali per futuri utilizzatori e progettisti” hanno presentato alle imprese del settore e alla comunità locale i risultati dei loro studi.

Il corso, finalizzato a individuare i punti di forza e le criticità di alcuni dispositivi medici e del loro utilizzo, è stato fortemente voluto da Consobiomed, Formodena, Unimore (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) e Mobimed (Mostra Permanente del Biomedicale Mirandolese),  cofinanziato dal Contributo di Solidarietà del Fondo Sociale Europeo per le aree colpite dal sisma del maggio 2012, ed ha avuto il patrocinio dell’Unione Europea e della Regione Emilia-Rommagna.

I partecipanti, laureati in Biotecnologie, Ingegneria Biomedica, Farmacia, Chimica, etc, suddivisi in 4 gruppi, hanno partecipato a lezioni e visite presso imprese biomedicali locali, reperendo testimonianze presso Ospedali e Case di Cura, con l’obiettivo di comprendere le problematiche di utilizzo operativo di alcuni dispositivi medici.

Leggi anche la nostra news sull’evento.

IMG_9431

IMG_9435

IMG_9489

IMG_9508

IMG_9517

A Mirandola, il 12 giugno 2014, sono stati presentati alle Imprese del settore i risultati della ricerca sull’utilizzo di alcuni dispositivi medici in ambito aferesi, anestesia, cardiochirurgia e dialisi.

Il distretto biomedicale di Mirandola è un fiore all’occhiello dell’Italia che produce e crea innovazione tecnologica poiché, in un’area geografica limitata, a partire dagli anni Settanta è sorto un agglomerato di imprese specializzate nella produzione di dispositivi biomedicali per emodialisi, cardiochirurgia, anestesia e rianimazione, aferesi e plasmaferesi, trasfusione, nutrizione e ginecologia.

Come è noto, purtroppo, nel maggio del 2012 una serie di terremoti ha devastato il territorio modenese e il basso mantovano, colpendo duramente l’area di Mirandola: il distretto biomedicale ha subito così gravi danni.

A distanza di due anni, tra mille difficoltà e attingendo soprattutto a risorse proprie, Mirandola e le imprese biomedicali hanno reagito e deciso di guardare positivamente al futuro del proprio particolare settore industriale.

E così giovedì 12 giugno 2014, nella Sala Consiliare del Municipio provvisorio di Mirandola, i partecipanti all’incontro “Tecnologie biomedicali per futuri utilizzatori e progettisti” hanno presentato alle imprese del settore e alla comunità locale i risultati della ricerca sull’utilizzo di alcuni dispositivi medici (DM) in ambito aferesi, anestesia, cardiochirurgia e dialisi.

L’evento formativo, volto ad individuare i punti forti e le criticità di alcuni dispositivi medici e del loro utilizzo, è stato fortemente voluto da Consobiomed, Formodena, Unimore e Mobimed, cofinanziato dal Contributo di Solidarietà del Fondo Sociale Europeo per le aree colpite dal sisma del maggio 2012.

I partecipanti, tutti giovani laureati in Biotecnologie, Ingegneria Biomedica, Farmacia, Chimica, etc. dal mese di marzo a quello di maggio 2014, oltre a partecipare a lezioni e visite presso imprese biomedicali locali, suddivisi in 4 gruppi, hanno attivamente reperito testimonianze presso Ospedali e Case di Cura, al fine di comprendere le problematiche di utilizzo operativo di alcuni dispositivi medici.

I giovani laureati, con interviste a operatori sanitari dei comparti Anestesia, Aferesi, Cardiochirurgia e Dialisi, hanno compiuto un’interessante ricerca sul campo, per indagare eventuali punti critici di alcuni dispositivi in uso nelle strutture ospedaliere e sanitarie del territorio; sono stati approfondite modalità e contesto di utilizzo, problematiche e criticità, fattori di rischio, punti di forza e non da ultimo le ipotesi di miglioramento.

I gruppi di lavoro sono stati coordinati dai 4 Tutor tecnici d’eccellenza, Paolo Poggioli, Luca Roncadi, Enrico Gatti e Ivo Panzani, e hanno raggiunto l’obiettivo di fare dialogare i medici, il personale infermieristico e i tecnici, senza mai perdere di vista i malati e il loro diritto di cura e benessere.

Un evento formativo che ha voluto dimostrare, se mai ce ne fosse stato bisogno, come il Polo Biomedicale di Mirandola abbia reagito al sisma e ai grandi problemi che hanno colpito la produzione dei delicati dispositivi biomedicali: il plauso va anche alla città di Mirandola, che il 21 settembre 2013, a tempo di record, ha inaugurato il Municipio temporaneo di via Giolitti, che occupa una superficie di 3.800 metri quadrati ed è costruito in cemento armato antisismico, in classe energetica A e dotato di fotovoltaico.

La Casa comunale di Mirandola sorge in un nuovo comporto cittadino che comprende una parte (450 alunni) della scuola primaria “Dante Alighieri”, una palestra e altri edifici, e che, realizzato con la stessa tipologia architettonica e cromatica, crea un quartiere omogeneo ed esteticamente molto gradevole.

Gli avv.ti Francesco Maria Lino e Federico Lerro di Omnialex srl, hanno partecipato con emozione all’evento, accettando con grande piacere l’invito di Consobiomed, cui va il plauso per l’organizzazione perfetta e la qualità dei lavori presentati.

“Consobiomed, è un consorzio privato di Imprese del biomedicale, che da più di venti anni è punto di riferimento per questo delicato comparto, fornendo costantemente assistenza sulle problematiche del settore e consulenza tecnica dedicata, creando formazione mediante l’organizzazione di seminari e corsi, supportando le aziende associate nel loro processo di internazionalizzazione” precisa Giovanni Guglielmino, che, dopo aver lavorato nel settore come distributore, ora per Omnialex srl cura i rapporti con la clientela, formata esclusivamente da Aziende che producono forniture ospedaliere e ausili ortopedici e riabilitativi.

Un vivo ringraziamento, da parte dello Staff di Omnialex, all’Ing. Paolo Poggioli, consigliere di amministrazione di Consobiomed, alla Dr. Maria Angela Dondi – responsabile tecnico e a Monica Terrieri – responsabile amministrazione ed export.

Avv. Federico Lerro

Omnialex srl

IMG_9431

IMG_9517

da sinistra: l’avv. Francesco Maria Lino, l’ing. Paolo Poggioli, l’avv. Federico Lerro e il responsabile commerciale di Omnialex, Giovanni Guglielmino.